Детское питание - чем лучше кормить детей

una scelta corretta e senza dubbio molto valida

Quando scegliamo cibo biologico, facciamo la scelta giusta per i nostri bambini?

Scegliamo biologico perché sappiamo, per esempio, che i bambini nutriti con una dieta biologica hanno livelli molto più bassi di metaboliti di insetticidi ad alto rischio nei loro corpi. Sappiamo anche che la scelta di alimenti biologici riduce il rischio di esposizione a pesticidi tossici nella nostra dieta. 

Mentre non possiamo limitare tutte le esposizioni dei nostri bambini alle tossine nell’ambiente, abbiamo voce in capitolo nel cibo che mangiano. E uno dei modi migliori per limitare la loro esposizione a queste sostanze chimiche è scegliere una dieta biologica. A causa della persistenza dei pesticidi nell’ambiente, nessun alimento è privo di residui al 100%, ma il cibo biologico ha residui di pesticidi significativamente più bassi rispetto ai cibi convenzionali.

La scelta di carne e prodotti caseari biologici per i bambini è anche il modo migliore per garantire che non siano esposti a sostanze chimiche che interferiscono con il sistema endocrino, come gli ormoni sintetici somministrati al bestiame non organico per accelerare la crescita e alterare i cicli riproduttivi. E scegliendo carne e latticini biologici, i tuoi figli non sono nutriti con carne che è stata allevata con dosi giornaliere di antibiotici per accelerare la crescita, portando a pericolosi batteri resistenti agli antibiotici.

Il cibo biologico è una scelta salutare per tutti noi ma soprattutto per i bambini. Neonati e bambini sono particolarmente vulnerabili alle sostanze chimiche, in parte perché il loro sistema immunitario si sta ancora sviluppando e in parte perché,  sono esposti a più residui chimici rispetto agli adulti.

В АлтГТУ разработают здоровое питание для детей | Новости сибирской науки

Il feto in via di sviluppo nel grembo materno è forse il più vulnerabile di tutti: tre studi condotti da scienziati della Columbia University, dell’Università della California, Berkeley e Mount Sinai Hospital hanno monitorato le donne esposte a maggiori quantità di pesticidi organofosfati durante la gravidanza e hanno scoperto che una  quei bambini raggiunta l’età della scuola elementare, avevano QI in media diversi punti inferiori a quelli dei loro coetanei.